Autorizzazione Tribunale di Roma n. 378 del 30/09/2005
 
Work in progress - Anno XVI - n.68 - Aprile - giugno 2021
NARRATIVA 

I LIBRI SCELTI PER VOI
a cura di Ilaria D'Ambrosi




"DANTE" di Alessandro Barbero


In occasione del 700° anniversario della morte di Dante Alighieri la nostra rivista non poteva trascurare di proporre in questa rubrica il magistrale testo del Professor Alessandro Barbero dedicato al Padre della lingua e della letteratura italiana!
Nel suo nuovo libro"Dante" lo storico piemontese analizza nel dettaglio la biografia dantesca presentando il saggio con una prosa quasi più vicina al genere del romanzo (per esempio è privo di note in calce, ma sostenuto da una robusta bibliografia), ragion per cui il testo intriga il lettore portandolo senza remore a cavallo tra il XIII e il XIV secolo. La storia di Dante, protagonista assoluto della storia del nostro Paese, è descritta meticolosamente dal punto di vista storico-politico, senza tuttavia trascurare gli aspetti più curiosi e vivaci della vita del proprio tempo.
Con questo libro il lettore si appassiona a osservare i fatti accaduti nella seconda metà del 1200 e agli inizi del 1300 senza sentirsi intimidito dalla grandezza del Poeta fiorentino o da una letteratura troppo ancorata ai sofismi accademici: leggere Dante è un piacevole arricchimento per chi meno conosce e al contempo una proposta significativa anche per i cultori della materia, proprio grazie alla capacità dell’Autore di divulgare l’informazione culturale in una maniera coinvolgente e accattivante.

 
Alessandro Barbero apre il suo libro raccontando le vicende legate alla famiglia Alighieri, esordendo proprio con quel Cacciaguida evocato da Dante nella sua Commedia, per poi arrivare alla giovinezza e al suo percorso poetico, nonché all’impegno politico che costò al sommo Poeta l’esilio e il peregrinare per le più importanti corti dell’epoca. In 21 capitoli lo Storico tratteggia il ritratto di un uomo calato nel suo tempo, di cui scarseggiano testimonianze certe, ma di cui pullulano i commenti dei contemporanei e le descrizioni di celebri personalità che, nonostante non avessero potuto conoscerlo, lo hanno encomiato, primo fra tutti Sandro Botticelli, il quale ne immortalò l’effige in uno dei suoi dipinti il cui particolare è proposto dell’Editore in copertina.
Dalla storia degli antenati, arricchitisi per aver praticato l’usura, alla battaglia di Campaldino, cui Dante partecipò in giovane età fino all’amarezza dell’esilio e alla sete del riconoscimento, passando ovviamente per un importante brano dedicato alla composizione della Divina Commedia durante il suo esilio, a cui Barbero riserva di sovente citazioni e costanti riferimenti, l’Autore soddisfa le curiosità di tutti, entrando nei dettagli più personali della vita dell’uomo, come l’innamoramento per Beatrice e il matrimonio con Gemma Donati. E' indubbio che l'Autore sollevi molte questioni e lasci in sospeso diversi interrogativi, non sciolti da un'obiettiva mancanza di fonti, come per esempio le tracce biografiche di Monna Bella, la madre di Dante, forse morta dandolo alla luce; tuttavia non dimentichiamo che buona parte del mito dantesco si alimenta sul mistero e solo successivamente nel tempo viene avvalorato dai risultati delle ricerche degli studiosi.
Intrecciata alle intricate vicende politiche fiorentine, alla lotta per il potere dell'Italia dei Comuni, la grandezza di Durante Alighieri, detto Dante, ci viene restituita nei suoi caratteri più inediti e profondi: nutrito d'amor di patria e di alti valori mora e religiosi, egli è un personaggio mistificato dai contemporanei, tradito dai suoi concittadini, offeso dall'esilio, padre – oltre alla celeberrima "Commedia" - di una delle più alte celebrazioni dell'uomo medievale, ovvero "La Vita Nova", il testo più autobiografico, ma non per questo lontano dai più acidi aspetti dell'attualità. Alessandro Barbero, con il consueto spirito critico, stimola il lettore a farsi un'idea delle azioni, dei pensieri e dell'esistenza di questo intellettuale straordinario, mitizzato a buona ragione o forse no: la scelta è data a chi legge e a chi vorrà continuare ad approfondire la storia del più grande Poeta italiano!


Titolo: "Dante"
Autore: Alessandro Barbero
Editore: Laterza
Prezzo: 20 euro




E' vietata la riproduzione anche parziale dell'articolo e delle immagini © Copyright