Autorizzazione Tribunale di Roma n. 378 del 30/09/2005
 
Work in progress - Anno X - n.45 - Luglio - settembre 2015
NOTIZIE ed EVENTI


"L'Oro bianco
"
L'Arte della Porcellana contemporanea di Jingdezhen e la Cultura del Tè
LA NUOVA VIA DELLA SETA

di Artemisia


La Cina è la culla e il paese della Porcellana e del Tè: Jingdezhen, nella Provincia di JiangXi, è anche una delle più antiche zone di produzione del Tè, il Tè nero prodotto in Ningzhou City e il Tè verde prodotto in Wuyuan city , noti in tutto il Mondo. Un altro tipo molto raffinato e famoso ovunque è il Clouds and Mist Tè, coltivato, sulla montagna di Lushan, oggi parco nazionale
Per questi motivi l’arte della porcellana e la cultura del Tè sono state scelte per rappresentare la Provincia di JiangXi a Expo Milano 2015, all’interno del bellissimo Padiglione della Repubblica Popolare Cinese, in occasione della settimana della cultura a lei dedicata a luglio 2015 e, ad agosto, in un’ esposizione presso la Triennale di Milano dal 7 al 24 /8/2015.
Provenienti dal Museo Provinciale della Ceramica di Jingdezhen, creato nel 1954 con oltre 5.000 esemplari antichi e moderni, saranno esposti a Milano circa 150 tra vasi, dipinti, piccoli sculture, servizi da Tè per raccontare e mostrare le particolari tecniche produttive dell’arte della porcellana cinese e i preziosi servizi per la degustazione del Tè, assieme alle diverse miscele che rappresentano una delle più antiche tradizioni di questa Provincia.
Jingdezhen fin dal X secolo è il più grande centro di produzione di porcellana al mondo, che arrivò in Occidente nel XVII secolo, affascinando molti Paesi con una produzione artigianale considerata una vera e propria opera d’arte, molto costosa e molto richiesta, tanto da essere denominata "oro bianco”;. Ma fu nel corso del XIV secolo che questa porcellana si sviluppò maggiormente grazie all’esportazione del cobalto dalla Persia, che permetteva di creare sul bianco della porcellana la caratteristica decorazione blu con i motivi tipici cinesi, uniti a quelli d’ispirazione islamica. La porcellana di Jingdezhen è nota per il caratteristico smalto "bianco come la giada, brillante come specchio, sottile come la carta, dal suono tipico del “Qing” (antico strumento musicale cinese), ma è pure famosa per la varietà dei colori e delle forme che combinano la calligrafia e la pittura, la letteratura e la poesia.
La produzione contemporanea conserva le eccellenti tradizioni storiche, ma incorpora anche le innovazioni delle moderne tecniche orientali e occidentali della ceramica e dei dipinti cinesi, infondendo alla cultura antica la vitalità moderna. Tra gli artisti che maggiormente hanno contribuito a questo rinnovamento si può citare Yang Xiao Zhu di cui in mostra si potranno ammirare alcune slpendide creazioni.
JiangXi è una delle 33 Province della Repubblica Popolare cinese, chiamata “Grande Terra”, dal fiume omonimo che l’attraversa da sud a nord. Storicamente e culturalmente molto importante, è considerata il cuore della Cina. Qui la produzione di porcellana raggiunse il massimo della tecnica durante il regno dell’imperatore della Dinastia Qing, regnante dal 1661 al 1722. Situata nella parte sud-orientale del Paese, in questa provincia sono nate le produzioni di porcellana, di tè, arance e riso; qui è sorto il taoismo e si è formato l’esercito di Liberazione Popolare. Ma JiangXi è anche la Provincia dove si è sviluppata per prima l'economia nazionale moderna, infatti vi sono le più importanti industrie automobilistiche, metallurgiche, bio-farmaceutiche ecc.
Fin dai secoli XVII-XVIII la porcellana cinese esportata in Europa fu apprezzata e imitata, sia nella tecnica che nella decorazione. Dapprima ciò avvenne in Germania a Meissen, dove ancora oggi si produce, ma anche la Francia subì il fascino della manifattura cinese, come l’inghilterra, che iniziò una propria produzione a Worcester, senza dimenticare l’Olanda con la realizzazione di cineserie nella città di Delft, uno stile che imperversò in Europa lungo tutto l’800.

L'arte della porcellana a Jingdezhen









NUOVA VIA DELLA SETA.
L'Arte della Porcellana contemporanea di Jingdezhen e la Cultura del Tè
Triennale di Milano, 7 - 24 agosto 2015
Inaugurazione: giovedì 6 agosto ore 19
- ingresso gratuito



E' vietata la riproduzione anche parziale dell'articolo e delle immagini © Copyright