Autorizzazione Tribunale di Roma n. 378 del 30/09/2005
 
Rivista bimestrale - Anno V - n.22 - Novembre-dicembre 2009
ARTE e DIRITTO  

"Ubi Ius, ibi societas”


La tutela dell'Arte e della Cultura nella Costituzione Italiana
di Vittorio Largajolli




Il nostro Ordinamento giuridico pone in essere una serie di garanzie per l'arte e la cultura tout court .
Gli obblighi e le relative tutele sono rinvenibili oltre che in apposite previsioni normative anche nella nostra Costituzione.
La stessa infatti si occupa di arte in più di un articolo andando a fornire alcuni capisaldi in un settore che come più volte sottolineato si caratterizza sia a livello nazionale che internazionale per la complessità delle problematiche coinvolte.
Andiamo a fare un excursus degli articoli della nostra Costituzione che a vario titolo si occupa di tutela artistico culturale.

In primis troviamo all'interno dei principi fondamentali l'articolo 9 che sancisce: “(…) La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica (…)”; e nel comma 2 aggiunge una esplicita e fondamentale previsione con cui: “(…) Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione ()”.
Detta norma tutela l'interesse pubblico generale a promuovere sempre la cultura ed a tutelare il paesaggio ed il patrimonio storico- artistico, essa pertanto contiene un precetto di natura collettiva.



Sese Grande, Pantelleria



Altra norma che attiene in qualche modo alla tutela dell'espressione artistico culturale è l'articolo 21 che sancisce: “(…) Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.(….)”.
Non appare assolutamente una forzatura il far rientrare la libertà di espressione artistica quale species dell' ampio genus della libertà di pensiero.
Detta norma costituzionale nella sua ultima parte pone alcune, importanti, limitazioni: “(…) Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni ()”.
Infine l'articolo 33 che nel suo primo comma sancisce chiaramente “(…) come L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento (…)”.
Molteplici le previsioni che il Legislatore Costituente ha inteso sancire relativamente all'argomento in oggetto, di diversa natura e con sfaccettature multiformi.
Da ciò è potuto partire il Legislatore Ordinario con le varie normative vigenti che tutelano approfonditamente la cultura, l'espressione artistica in tutte le sue molteplici forme, e più in generale il patrimonio artistico e storico del nostro paese.


Vittorio Largajolli θ avvocato del Foro di Roma ed esperto in Diritto amministrativo.
studiolegalelargajolli@yahoo.it




E' vietata la riproduzione anche parziale dell'articolo e delle immagini © Copyright