Autorizzazione Tribunale di Roma n. 378 del 30/09/2005
 
Work in progress - Anno XV - n.65 - Luglio - settembre 2020
ARCHITETTURA DEL 2000


RENZO PIANO. La Biblioteca universitaria centrale di Trento.
di Ilaria D'Ambrosi



2014 / 2016 - Nuova Biblioteca Universitaria Trento Note: Subject: Vista interna della lobby © RPBW - Renzo Piano Building Workshop Architects Photo: Ph: Cano, Enrico Date: 2016/08 (Date quality = Assigned) Code: Nbu__120 Size: N/A Archive:Disk Ve 330

Ancora una volta la redazione di AeF è andata alla ricerca di progetti di architettura contemporanea che, nella loro fase esecutiva, potessero mantenere aspetti innovativi, caratteristiche peculiari e l'indiscusso stile edificatorio del XXI° secolo. Siamo tornati a Trento per proporre una visita presso la nuova BUC, la Biblioteca Universitaria Centrale, firmata da Renzo Piano. 
Nell'ambito del progetto Le Albere, l'intervento di riqualificazione urbana dell'area dell'ex fabbrica Michelin, non lontano dal Museo delle Scienze, è previsto un vero e proprio intervento di carattere urbanistico: il disegno dell'Architetto genovese, infatti, ha preso le mosse dall'iniziale necessità di creare una traiettoria, un percorso tra la zona universitaria, il quartiere e il parco delle Albere; lo Studio ha poi proseguito con il riallestimento del locale dell'Ateneo, già articolato da Mario Botta con una sala congressi. 
Una sfida non da poco per lo Studio di Piano, che per la conversione di alcuni edifici si è dovuto confrontare con le nuove esigenze di fruizione da parte dei cittadini, degli studenti e degli accademici. 





2014 / 2016 - Nuova Biblioteca Universitaria Trento Note: Subject: Vista interna della libreria con luce naturale attraverso struttura metallica © RPBW - Renzo Piano Building Workshop Architects Photo: Ph: Cano, Enrico Date: 2016/11/19 (Date quality = Assigned) Code: Nbu__200 Size: N/A Archive:Disk Ve 331





2014 / 2016 - Nuova Biblioteca Universitaria Trento Note: Subject: Vista interna della libreria 4° e 5° livello con Luce naturale attraverso struttura metallica © RPBW - Renzo Piano Building Workshop Architects Photo: Ph: Cano, Enrico Date: 2016/11/19 (Date quality = Assigned) Code: Nbu__197 Size: N/A Archive:Disk Ve 331



Il ruolo che ha assunto fin da subito la nuova Biblioteca è stato commentato dallo stesso Renzo Piano al taglio del nastro nel dicembre del 2016: “Qui c’era una fabbrica che faceva ruote per automobili. Questa è una fabbrica diversa, una fabbrica bianca. Una scatola dei libri, per richiamare l’etimologia greca della parola biblioteca”.
Con i suoi sette piani articolati in due edifici collegati da una hall, la possibilità di contenere più di 300mila volumi disposti su 10 chilometri di scaffali e oltre 400 persone su altrettante postazioni studio o nei 6mila metri quadrati di area lettura, la Biblioteca dell'Università di Trento è un capolavoro di fruibilità e di razionalità. Essa si caratterizza per il disegno dei volumi che si innestano l'uno nell'altro, ricoperti da una membrana vetrata che ne garantisce l'illuminazione naturale, senza dubbio riverberata all'interno da complementi d'arredo volutamente pensati in legno di rovere e bambù.



2014 / 2016 - Nuova Biblioteca Universitaria Trento Note: Subject: Sezione trasversale © RPBW - Renzo Piano Building Workshop Architects Photo: Date: No date Code: Nbu__019 Size: N/A Archive:Disk Ve241





2014 / 2016 - Nuova Biblioteca Universitaria Trento Note: Subject: Prospetto Nord © RPBW - Renzo Piano Building Workshop Architects Photo: Date: No date Code: Nbu__021 Size: N/A Archive:Disk Ve241





Dal punto di vista costruttivo l'edificio ha un cuore di acciaio, sulla cui struttura si innestano i volumi rivestiti in legno, cristallo e pietra che scandiscono lo spazio in un gioco memore delle successioni pieni/vuoti delle architetture dei secoli scorsi, mantenendo pur sempre la leggerezza e la fluidità della progettazione contemporanea. Immaginandoci virtualmente all'interno della BUC, inizieremmo il nostro percorso dalla hall, dove i visitatori possono essere accompagnati nella consultazione e godere di una speciale accoglienza, attenta anche ai bisogni dei disabili; continueremmo al primo piano, livello riservato agli uffici e alla sala multimediale, mentre il secondo è pensato come uno spazio polifunzionale di studio, con zone a scaffale aperto, così come al terzo piano; nel quarto vengono collocate le aree studio più importanti; mentre al quinto prendono spazio tutte le scaffalature della collezione.
 I materiali non lasciano dubbi sulla nota sostenibile con cui lo Studio Renzo Piano Building Workshop ha indirizzato verso il basso impatto ambientale tutta la progettazione degli interni, caratteristica che, sommata alla presenza di un sistema di raccolta delle acque piovane (per gli impianti di irrigazione e i servizi igienici, tra cui docce per chi volesse raggiungere la biblioteca in bicicletta) e all'installazione di pannelli fotovoltaici in grado di produrre simultaneamente energia elettrica, calore e energia frigorifera per la climatizzazione e il riscaldamento, fanno dell'edificio un unicum nel suo genere. .





2014 / 2016 - Nuova Biblioteca Universitaria Trento Note: Subject: Vista interna della libreria © RPBW - Renzo Piano Building Workshop Architects Photo: Ph: Cano, Enrico Date: 2016/11/19 (Date quality = Assigned) Code: Nbu__192 Size: N/A Archive:Disk Ve 331


L'attenzione all'aspetto della salvaguardia ambientale e il basso impatto dovuto al minimo consumo delle risorse hanno garantito alla BUC l'ambita certificazione Leed Gold, oltre a - riconoscimento non meno importante - un grande apprezzamento da parte dell'opinione pubblica che si è vista nuovamente partecipe e integrata nelle attività di quartiere. Già autore di numerose biblioteche, l'archistar genovese a Trento non si smentisce, non solo per l'ormai noto e consolidato linguaggio espressivo, elegante, colto e di altissima qualità estetico-funzionale, ma anche per l'apporto emotivo e concettuale che ha voluto trasmettere realizzando la BUC. "In ogni progetto il libro rimane il luogo più importante. Non certo per nostalgia, per sentimentalismo – afferma Piano – ma i libri e le biblioteche che li contengono sono strumenti e luoghi che aprono al rapporto con gli altri: andate a vederla la nuova biblioteca universitaria, è luminosa, aerea, parla di convivenza, dello stare assieme". Agli amanti dei libri, della cultura e dell'architettura non rimane che cogliere l'appello di Renzo Piano e immergersi nello stupefacente mondo delle Arti, visitando la nuova Biblioteca universitaria Centrale di Trento.


Ilaria D'Ambrosi, architetto e Urban Planner
e-mail: ila.dambrosi@gmail.com






E' vietata la riproduzione anche parziale dell'articolo e delle immagini © Copyright