Autorizzazione Tribunale di Roma n. 378 del 30/09/2005
 
Work in progress - Anno IX - n.42 - Ottobre - dicembre 2014
GALLERIE IN RETE 

PROPOSTE DI ARTE CONTEMPORANEA

Naturart-Natale 2014: un evento interessante in provincia di Cosenza
di Carmelita Brunetti




Naturart-Natale 2014 è una rassegna espositiva che vede coinvolti due artisti figurativi calabresi: Nicola Martino, con opere dedicate al monaco calabrese Gioacchino Da Fiore e Gianmarco Pulimeni con “Le mie Venezie e i giorni del Papa”. L’evento, curato dalla sottoscritta, organizzato grazie alla disponibilità dell’Amministrazione della città di Frascineto (CS) e allestito presso la sede del Centro Visite del Parco Nazionale del Pollino, si svolgerà in prossimità delle festività natalizie, anche per allietare gli animi con la vista di opere d’arte di qualità. L’esposizione, che s’inaugura il 21 dicembre p.v. e accoglie una ventina di oli di diverse dimensioni, si caratterizza per la singolarità delle opere dei due artisti, interpreti originali di un tipo di figurazione innovativa, con echi fra il metafisico e il lirismo melanconico.
Sia nei dipinti “Le mie Venezie” di Giammarco Pulimeni che in quelli di Nicola Martino, dedicati a Gioacchino da Fiore, si coglie il desiderio di creare un dialogo fra l’opera e l’osservatore grazie ai messaggi filosofici contenuti in tutti i loro lavori.



G. Pulimeni: da "Le mie Venezie", olio su tela, 2014




G. Pulimeni: dalla serie "Le mie Venezie", olio su tela, 2014



Negli oli di grande dimensione Martino celebra il pensiero filosofico cristiano di Gioacchino Da Fiore, l’abate calabrese del XII secolo, teologo e scrittore di valore, ricordato anche da Dante nel “Paradiso” per il suo spirito profetico; grazie a composizioni d’impianto metafisico, l’artista presenta scenografie inedite in cui si avverte una dimensione temporale in sospensione fra passato e presente. Il passato è celebrato con le gesta del santo e rivissuto attraverso i ritratti di alcuni cittadini di Celico, paese natio dell’abate calabrese.
Le opere di Pulimeni, membro del “ Movimento - In – Fluxus”, presieduto da Gino Mascerelli, dopo il successo espositivo ottenuto a “Fuori Salone” milanese e a Taormina, con una personale curata da Maria Teresa Papale, si caratterizzano per il loro spirito provocatorio e per l’atteggiamento ironico su cui si basa tutta la scena narrativa della più recente produzione: rivisitazioni di immagini artistiche celeberrime con ambientamenti spaesanti e interni di camere di alberghi che Pulimeni dipinge come fossero delle vedute, in cui s’intrecciano gusto metafisico e linguaggio di derivazione pop. Con la sua poetica Pulimeni scrive nuove pagine di storia sociale attraverso un’arte che pur rispettando la figurazione, ripropone il dejà vu attraverso soggetti e tecniche personalizzati.



Nicola Martino: Costanza d'Altavilla, olio su tela, 2014




N. Martino: Gioacchino salva Bocchigliero dalle acque, olio su tela, 2014


La rassegna ha contenuti forti e apre a momenti di riflessione sul valore del potere spirituale in contrapposizione al potere politico mondiale.
Fra gli ospiti presenti all’inaugurazione l’On. Pappaterra, Presidente del Parco del Pollino e il Sindaco Angelo Catapano che daranno risalto a un evento, possibile volano di future manifestazioni culturali.
Sede della mostra, come già accennato, è il Centro Visite del Parco Nazionale del Pollino, a Frascineto (CS), cittadina arbereshe, ovvero di lingua e tradizioni italo-albanesi, che si distende in un’area esclusiva circondata da bellezze naturali paragonabili alle più rinomate località montane d’Italia. Nella stessa serata vi sarà la presentazione, sempre a mia cura, del romanzo “ Ai confini della pubertà” (Edizioni Student Ville, 2012) di Franco Dionesalvi, scrittore e direttore del Festival “Invasioni” di Cosenza e si assisterà a un concerto di chitarra classica del Maestro Orlando Marco Pellicori, del Conservatorio Stanislao Giacomoantonio di Cosenza, giovane musicista che si è già esibito con successo in diverse location.
La mostra resterà aperta fino al 6 gennaio 2015.



Carmelita Brunetti, specializzata in Psicologia dell'arte, Direttore Responsabile della rivista "Arte Contemporanea".
e-mail:
carmelita.arte@libero.it


E' vietata la riproduzione anche parziale dell'articolo e delle immagini © Copyright